Trattamento bio-elettromagnetico VIS-INFLUERE

Il trattamento con il dispositivo bio-elettromagnetico VIS INFLUERE utilizza la corrente ad alta frequenza.

STORIA DELLA TERAPIA AD ALTA FREQUENZA
Il trattamento ad alta frequenza è una scienza medica molto antica e caduta in oblio con il passare del tempo. Le cosiddette correnti di Tesla sono nate nel 1880 e poi sono state utilizzate nei dispositivi ad alta frequenza di diversi produttori. Numerosi medici adoperarono questa forma terapeutica allora molto nuova ed efficace. La conoscenza dell’alta frequenza andò per la maggior parte persa nella confusione causata dalla guerra. I risultati del trattamento con l’alta frequenza sono tuttavia dimostrati.
Con VIS INFLUERE la corrente ad alta frequenza (assolutamente innocua ed indolore!) confluisce nel manipolo che messo a contatto con la zona da trattare, in base al tipo di patologia, determina una migliore ossigenazione dei tessuti ed una riduzione degli stati infiammatori.
Ovviamente, questa tecnologia deve essere utilizzata da operatori esperti ed adeguatamente formati.
Nota bene, non ci sono eventuali effetti collaterali a questa terapia.

CAMPO D’AZIONE DI VIS INFLUERE:

DOLORI ACUTI E CRONICI
Un dolore acuto può diventare cronico, se ignorato a lungo o non trattato sufficientemente. Per dolori cronici si intendono stati dolorosi che durano per più di tre mesi e si ripresentano continuamente. Il 30% della popolazione soffre di dolori cronici.
La Terapia ad alta frequenza VIS INFLUERE TM: può aiutare anche nei casi di patologie croniche, poiché l’alta frequenza migliora la circolazione e l’ossigenazione. Ci sono buoni esempi di rilevanti miglioramenti nei casi di dolori cronici.

ARTROSI
Articolazione del ginocchio / fianco / caviglia / spalla / colonna vertebrale / dita della mano / gomito / dita dei piedi / mascella / mano.

DOLORI ALLE GAMBE
Il trattamento con VIS INFLUERE TM interviene con ottimi risultati sulle gambe pesanti e doloranti.

ERUZIONI CUTANEE (ACNE)
Le eruzioni cutanee (non allergiche) sono da ricondurre principalmente a squilibri del sangue e della pelle. Attraverso il trattamento con VIS INFLUERE TM viene stimolato l’ ossigeno nella circolazione sanguigna, che ha un effetto purificatore e può curare anche le eruzioni più gravi. Il trattamento con VIS INFLUERE TM dovrebbe essere efficace se le diverse pomate ecc. non hanno dato risultati, poiché alcune eruzioni possono svanire da sole dopo 2-3 giorni.

RUGHE GENERALI
La pelle subisce inesorabilmente il naturale processo di invecchiamento. A 30 anni spuntano le prime rughe, che non sono una malattia, piuttosto un inestetismo. Nella nostra società, è molto grande il desiderio di sembrare giovani. Si desiderano il ringiovanimento della pelle, la riduzione delle rughe, il riempimento, lo stiramento della pelle.
Il trattamento con VIS INFLUERE TM: al contrario dell’intervento chirurgico, risulta indolore, sicuro ed efficace e senza effetti collaterali. Dalla combinazione tra la terapia ad alta frequenza e il cristallo si sprigiona un calore preciso e costante che colpisce I tessuti. Grazie al calore, il collagene, il principale elemento della struttura epidermica, si rapprende e si rafforza. Questo effetto, rende la pelle e il viso da subito più liscia. Con il tempo si forma un nuovo collagene, più sano, che mantiene I tessuti elastici, la pelle giovane, liscia e semplicemente più bella. La terapia, inoltre, aumenta la circolazione sanguigna nei tessuti, conferendo loro bellezza, benessere ed energia.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI E PER APPUNTAMENTI
Paola 377 2061030 – info@ac-naturalmente.it

 

 

Osteopatia

Dr Andrew Taylor Still

Dr Andrew Taylor Still

L’ Osteopatia è una disciplina che utilizza un approccio esclusivamente manuale. Il trattamento osteopatico è orientato a facilitare le capacità di autocorrezione del corpo piuttosto che cercare di eliminare il sintomo. La terapia osteopatica, infatti, cura la sintomatologia sfruttando si la manualità dell’ operatore , ma sfrutta anche il principio di somatizzazione dell’ organismo, ovvero la capacità del corpo di autoregolarsi secondo gli stimoli recepiti nel contesto del trattamento.
L’ obiettivo specifico del trattamento manipolativo osteopatico è il ripristino della mobilità fisiologica, con conseguente recupero funzionale e miglioramento del metabolismo tissutale. Le strutture interessate al trattamento non sono solo quelle muscolo-scheletriche, ma anche i visceri e il tessuto connettivo nelle sue varie specializzazioni.
Il termine “Osteopatia” è stato coniato dal suo fondatore, il chirurgo americano Dr Andrew Taylor Still, che alla fine del XIX secolo scoprì le relazioni esistenti tra l’equilibrio funzionale dell’insieme delle strutture del corpo e la salute. Il Dr Still, deluso dalla medicina tradizionale che non era riuscita a salvare i suoi tre figli colpiti dalla meningite, dopo anni studio e sperimentazioni, elaborò una nuova concezione del corpo umano e un altro modo per curarlo.

L’innovazione consiste in alcuni principi cardine di cui ancora l’osteopatia si avvale:
1. L’essere umano è un’unità funzionale il cui stato di salute è determinato dall’ interazione di Corpo, Mente e Spirito.
2. Il corpo ha la capacità di autoregolarsi e autoguarirsi.
3. La struttura e la funzione sono reciprocamente inter-correlate: significa che un corpo (struttura) determina una funzione in base al proprio stato e la funzionalità di quel corpo dipende dallo stato della sua struttura.

UNITÀ DEL CORPO
L’individuo è visto nella sua globalità come un sistema composto da muscoli, strutture scheletriche ed organi interni che trovano il loro collegamento nei centri nervosi della colonna vertebrale. Ogni parte costituente la persona (psiche inclusa) e l’ambiente in cui essa vive è dipendente dalle altre e il corretto funzionamento di ognuna assicura quello dell’intera struttura: dunque, il benessere.

RELAZIONE TRA STRUTTURA E FUNZIONE
Il Dr. Still concluse che l’Osteopatia poteva riassumersi in un’unica frase “la struttura governa la funzione”. La perfezione di ogni funzione è legata alla perfezione della struttura portante, se tale equilibrio è alterato ci si trova di fronte a una disfunzione osteopatica, caratterizzata da una zona corporea in cui è andata persa la corretta mobilità. L’organismo reagirà a tale disequilibrio creando delle zone di compenso e di adattamenti corporei non favorevoli al benessere generale dell’organismo.

AUTOGUARIGIONE
In Osteopatia non è il terapeuta che guarisce, ma il suo ruolo è quello di eliminare gli “ostacoli” alle vie di comunicazione del corpo al fine di permettere all’organismo, sfruttando i propri fenomeni di autoregolazione, di raggiungere la guarigione. L’Osteopatia mira a ristabilire l’armonia della struttura scheletrica di sostegno al fine di permettere all’organismo di poter trovare un proprio equilibrio ed un proprio benessere.

COSA TRATTA L’OSTEOPATIA
L’Osteopatia si occupa principalmente dei problemi strutturali e meccanici di tipo muscolo-scheletrico a cui possono però associarsi delle alterazioni funzionali degli organi e visceri e del sistema cranio sacrale. Poiché in Osteopatia si ha una visione olistica del corpo umano, è valida anche l’idea contraria: un problema funzionale organico-viscerale può provocare dei dolori di tipo muscolo-scheletrico.
L’Osteopatia, grazie proprio ai principi su cui si basa, interviene su persone di tutte le età, dal neonato all’anziano, alla donna in gravidanza.
Qui di seguito un elenco di casi che posso essere oggetto di cure osteopatiche:

PROBLEMATICHE DELLA COLONNA VERTEBRALE:Cervicalgia, Dorsalgia, Lombalgia, Sciatalgia, Ernia del disco, Dolore al coccige
PROBLEMATICHE DIGESTIVE:Stitichezza, Colon irritabile, Diarrea, Ernia iatale, Colite spastica, Flatulenza, Acidità gastrica, Gastrite
PROBLEMI ALLA SPALLA:Periatrite, Cuffia dei rotatori, Spalla congelata
TRAUMI:Sportivi, Incidenti stradali, Colpo di frusta
PROBLEMATICHE ARTI INFERIORI:Dolore all’anca, Dolore al ginocchio, Distorsione di caviglia, Dolore al tallone
PROBLEMATICHE DEL BACINOPubalgia, Psoite
PROBLEMATICHE PEDIATRICHE:Rigurgiti, Scoliosi, Coliche, Probemi digestivi, Disturdi del sonno, Occlusioni dentali
PROBLEMATICHE ODONTOIATRICHE:Malocclusione, Disturbi ATM
PROBLEMATICHE GINECO-URINARIE:Dolori mestruali, Incontinenza, Irregolarità del ciclo mestruale, Dolori al basso bacino, Cistiti
GRAVIDANZA:Mal di schiena, Incontinenza, Dolori inguinali, Problemi digestivi, Edema
PROBLEMATICHE NEUROVEGETATIVE:Mal di testa, Stress, Fatica cronica
PROBLEMATICHE RESPIRATORIE:Asma, Allergie, Bronchite, Rinite, Sinusite
PROBLEMI CIRCOLATORI:Emorroidi, Congestioni venose, Problemi circolatori arti inferiori e superiori

 

L'approccio osteopatico

APPROCCIO STRUTTURALE
Applicazioni di particolari manovre di rilasciamento delle articolazioni e dei muscoli. Ha effetti non solo meccanici, ma soprattutto biochimici, in quanto stimola il corretto scambio di fluidi all’interno delle strutture trattate.

APPROCCIO FASCIALE E FUNZIONALE
Tecniche indirizzate al muscolo o alla fascia, che impiegano un continuo
feedback palpatorio per ottenere un rilasciamento dei tessuti miofasciali.
Queste tecniche agiscono sulla fascia e la sua relazione fra disturbi muscolo-scheletrici, dolori e tensioni e stato globale della fascia.

APPROCCIO VISCERALE
Tecniche che ristabiliscono la mobilità e la motilità (espressione della vitalità cellulare) di un organo. Queste tecniche consentono di stimolare l’organo verso una corretta funzione digestiva, di assorbimento o di espulsione, sia in un ambito più meccanico sia in ambito biochimico.

APPROCCIO CRANIALE
Tecniche che agiscono sul movimento di congruenza fra le ossa del cranio, andando ad agire a livello osseo, nervoso, meningeo e del liquor cefalorachidiano. Con queste tecniche si agisce in particolare sulla vitalità dell’organismo, qualità fondamentale che permette agli esseri viventi di reagire con efficacia agli eventi di disturbo provenienti dall’ambiente esterno e da quello interno.

PER INFO E CONTATTI:
Dott. Leonardo Intingaro
Via Giacomo Leopardi 27
00034 Colleferro (Rm)

Cell. 3204854071
Email: leo.intingaro@gmail.com

Trattamento Shiatsu Metodo Namikoshi

Shiatsu Namikoshi

Lo Shiatsu è un’arte con cui l’operatore utilizza le proprie mani per esercitare delle pressioni su punti stabiliti del corpo di una persona allo scopo di migliorarne lo stato di salute, di creare le condizioni per prevenire o per eliminare determinati stati morbosi
Il trattamento Shiatsu eseguito da un operatore qualificato, stimola la capacità di auto guarigione, producendo un risveglio vitale, permettendo una migliore qualità della vita a qualsiasi età e migliorando lo stato di benessere dei soggetti coinvolti.
Nello stile Namikoshi si opera su 660 aree (tsubo) nelle quali sono concentrati o si diramano vasi sanguigni, vasi linfatici e ghiandole a secrezione interna del sistema endocrino oltre che importanti fibre nervose.
Il Maestro Namikoshi ha organizzato gli tsubo in un sistema basato sulla fisiologia e sulle patologie. E’ necessario conoscere con precisione gli tsubo e sapere come applicare e variare la pressione e con quale frequenza praticarla.
Non utilizza farmaci, né unguenti, né strumenti. E’ un trattamento completo che viene applicato su tutte le parti del corpo con particolare insistenza su quelle aree che presentano dolori o altri disturbi Si può fare a tutte le età. Nessuna sensazione sgradevole né effetti collaterali

Shiatsu Total Basic Pressure Points

Gli effetti del trattamento Shiatsu:
– Correzione dei vizi dell’apparato muscolo-scheletrico
– Stimolazione del normale funzionamento degli organi interni
– Promozione dell’armonico funzionamento degli organi interni
– Stimolazione della circolazione dei liquidi organici
– Promozione dell’elasticità dei tessuti muscolari
– Regolazione dell’attività delle ghiandole a secrezione interna
– Miglioramento e rafforzamento della cute

PER INFO E PRENOTAZIONI:
Puoi prenotare un trattamento o semplicemente chiedere maggiori informazioni contattando telefonicamente il Dr. Pasquale Guerrieri o inviandoci un’email.
Dr. Pasquale Guerrieri: 320 6217717
email: info@ac-naturalmente.it

 

 

Fonte: www.scuolaitalogiapponeseshiatsunamikoshi.it

Taping Neuro-muscolare

Il Taping Neuro Muscolare è una tecnica basata sui processi di guarigione naturale del corpo. Questa tecnica mostra la sua efficacia attraverso l’attivazione dei sistemi neurologici e di circolazione. Questo metodo fondamentalmente trova origine nelle scienze Kinesiologiche. I muscoli sono responsabili, non solo dei movimenti del corpo, ma anche del controllo della circolazione del sistema venoso e linfatico oltre che della temperatura del corpo, eccetera. Quindi, l’incapacità della massa muscolare di funzionare in modo adeguato, causa vari tipi di sintomi.

Per questo motivo, si è prestata così tanta attenzione all’importanza del funzionamento dei muscoli ed è nata l’idea di curare i muscoli per attivare il processo naturale di guarigione del corpo.

Utilizzando un nastro elastico si scoprì che era possibile aiutare i muscoli e gli atri tessuti con un’assistenza esterna. L’impiego della tecnica Taping Neuro Muscolare crea un approccio totalmente nuovo al trattamento di nervi, muscoli e organi.

In che modo normalmente vengono danneggiati i muscoli?

I muscoli si estendono e contraggono in continuazione entro certi limiti; ad ogni modo, quando i muscoli si estendono o contraggono oltre i loro limiti, come per esempio nel sollevare un peso eccessivo, si infiammano. Quando un muscolo è infiammato, gonfio o rigido perché affaticato, lo spazio tra la pelle e il muscolo è compresso e ne risulta una limitazione alla circolazione del fluido linfatico.

Questa compressione comporta inoltre una pressione sui ricettori del dolore sottostanti la pelle, che in risposta comunicano segnali di disagio al cervello, la persona prova allora dolore. Questo tipo di dolore è conosciuto come mialgia o più semplicemente come dolore muscolare.

Stimolazione convenzionale per atleti:
Il cerotto normalmente utilizzato per gli atleti ha come scopo la limitazione del movimento dei muscoli delle articolazioni coinvolte. Per questo si stendono vari strati di cerotto attorno o sulla zona presa in considerazione, esercitando anche parecchia pressione; si provoca cosi l’ostruzione della circolazione dei fluidi corporei un effetto collaterale certamente indesiderato. Questa è anche una delle ragioni per cui il cerotto agli atleti viene normalmente applicato all’inizio dell’attività sportiva e rimosso non appena l’attività è terminata. Invece la stimolazione Taping Neuro Muscolare si basa su una filosofia totalmente differente che si propone di permettere totale libertà di movimento in modo da consentire al sistema muscolare del corpo di guarirsi da solo bio-meccanicamente. Per assicurare la libertà di movimento dei muscoli nella pratica della stimolazione con il Taping Neuro Muscolare si consiglia l’utilizzo di bande elastiche che abbiano un’elasticità del 40% rispetto alla loro lunghezza originale. Questa particolare elasticità consente inoltre di non estendere i muscoli oltre i limiti consentiti. All’apparenza potrebbe sembrare un cerotto elastico convenzionale, ma il cerotto e la tecnica di stimolazione Taping Neuro Muscolare sono profondamente differenti.
E’ rivolto a tutti coloro che hanno problemi:
1)    Alla SPALLA
2)    Al COLLO
3)    Alla SCHIENA
4)    Al GINOCCHIO
5)    Al QUADRICIPITE
6)    All’ADDUTTORE
7)    Al TALLONE d’ACHILLE
8)    Al METATARSO